30 jul. 2008

Un libro per l'estate / 5

Francisco González Ledesma
Mistero di strada
Giano editore - collana Nerogiano
Pagine 272
Prezzo 17,00 euro

Durante una rapina in banca negli anni Settanta due ladri uccidono un bambino che tenta di fuggire. Anni dopo uno dei due rapinatori muore assassinato.
Convinto di essere il prossimo della lista, il complice prova a giocare d’anticipo cercando di eliminare colui che sospetta essere il giustiziere: David Miralles, il padre del bambino.L’intervento dell’ispettore Méndez, poliziotto sul punto di andare in pensione e dai metodi poco ortodossi, sarà decisivo per risolvere il caso. Sono molte le storie che si sgranano in Mistero di strada: la storia di Méndez, un Montalbano catalano che, come il protagonista dei romanzi di Camilleri, conosce bene la differenza tra giustizia e legge; la storia di Barcellona, al tempo in cui le strade erano strade, piene di facce proletarie e di vita vera; la vicenda di un padre che vive nel dolore del figlio morto; e, infine, il racconto di antiche lealtà, come quella che unisce la vecchia tenutaria di una casa chiusa a una delle sue prostitute.
Tutte storie narrate con assoluta maestria e unite da una trama solida che avvince il lettore dalla prima all’ultima pagina.Come solo i maestri del giallo sanno fare, Francisco González Ledesma riesce a scavare perfettamente nel lato sordido della vita e nella miseria umana e, ad un tempo, a descrivere con pari partecipazione emotiva e nitida scrittura la tenerezza che può nascondersi dietro a un semplice gesto.
Un libro sorprendente che, come tutti i grandi romanzi, è già un classico del genere.
Un grande giallo del Camilleri spagnolo, ambientato nella Barcellona proletaria, dove il lato sordido della vita convive con la lealtà e la generosità.

L'angolo nero, 30 luglio 2008